DreamWorks Animation rilascerà MoonRay come Open Source

DreamWorks Animation rilascerà MoonRay come Open Source

GLENDALE — DreamWorks Animation ha appena annunciato l’intenzione di rilasciare il loro renderer di produzione proprietario, MoonRay, come software open source entro la fine dell’anno. MoonRay è il renderer MCRT all’avanguardia di DreamWorks, che è stato utilizzato in lungometraggi come Come addestrare il tuo drago: il mondo nascosto, Croods: una nuova era, I cattivicosì come il prossimo Il gatto con gli stivali: l’ultimo desiderioche uscirà nelle sale il 21 dicembre. MoonRay è stato sviluppato dagli ingegneri di livello mondiale di DreamWorks e include un’ampia libreria di materiali fisici testati in produzione, un delegato di rendering USD Hydra, rendering multi-macchina e cloud tramite Arras.

“Siamo entusiasti di condividere con il settore oltre 10 anni di innovazione e sviluppo sulla base di codice vettoriale, threaded, parallela e distribuita di MoonRay”, ha affermato Andrew Pearce, Vice President of Global Technology di DreamWorks. “L’appetito per il rendering su larga scala cresce ogni anno e MoonRay è destinato a soddisfare tale esigenza. Ci aspettiamo di vedere la base di codice crescere con un maggiore coinvolgimento della comunità mentre DreamWorks continua a dimostrare il nostro impegno per l’open source”.

Il Ray Tracer Monte Carlo interno di DreamWorks, MoonRay, è stato progettato fin dall’inizio con particolare attenzione all’efficienza e alla scalabilità, con il mantra di “… mantenere sempre occupate tutte le corsie vettoriali di tutti i core di tutte le macchine con un lavoro significativo”, oltre a fornire caratteristiche moderne per la piena espressione artistica. Può fornire un’ampia gamma di immagini da fotorealistiche a fortemente stilizzate. MoonRay è costruito su un’architettura all’avanguardia e altamente scalabile senza codice legacy precedente, consentendo un’iterazione artistica rapida e di qualità cinematografica utilizzando strumenti familiari. Ulteriori funzionalità ad alte prestazioni includono il supporto per il rendering distribuito, una modalità XPU di corrispondenza dei pixel che offre prestazioni migliorate elaborando bundle di raggi sulla GPU e sulla CPU, elaborazione dei raggi tramite Intel® Embree, vettorizzazione dello shader utilizzando la compilazione Intel® ISPC e tracciamento del percorso in bundle. MoonRay include un delegato di rendering USD Hydra per l’integrazione negli strumenti di creazione di contenuti che supportano lo standard.

“Siamo orgogliosi della nostra stretta collaborazione con DreamWorks su MoonRay con le sue impressionanti prestazioni di rendering di ray tracing fotorealistico supportate da Intel Embree open source e Intel Implicit SPMD Program Compiler (Intel ISPC), entrambi distribuiti in Intel oneAPI Rendering Toolkit”, ha affermato Jim Jeffers , Direttore Suor, Ingegnere Principale Suor, Intel Advanced Ray Tracing. “Le funzionalità di MoonRay come il rendering di capelli e pellicce sono state sviluppate in collaborazione con Intel. I miglioramenti risultanti sono inclusi nella libreria del kernel di ray tracing di Intel® Embree ed esemplificano come l’utilizzo di software aperto avvantaggia l’intero ecosistema. Adottando Intel ISPC, MoonRay abbraccia il parallelismo delle istruzioni vettoriali per notevoli miglioramenti delle prestazioni. Intel attende con impazienza nuove opportunità per applicare l’architettura oneAPI e il supporto tra fornitori a questo progetto open source per tutti i creatori”.

MoonRay utilizza il framework di calcolo distribuito di DreamWorks, Arras, da includere anche nella base di codice open source, per fornire un supporto innovativo multi-macchina e multi-contesto. Il rendering multi-macchina accelera la visualizzazione interattiva per l’artista, disaccoppia il rendering dallo strumento interattivo che aumenta la robustezza interattiva. Utilizzando MoonRay e Arras in una modalità multi-contesto, l’artista può visualizzare contemporaneamente più condizioni di illuminazione, diverse proprietà del materiale, più volte in una ripresa o sequenza, o anche più posizioni in un ambiente.

Secondo Simon Crownshaw, Director of Business Strategy for Media & Communications di Microsoft, “Vediamo l’utilizzo di MoonRay con Arras su Microsoft Azure come un punto di svolta nelle mani degli artisti, fornendo iterazioni più veloci sull’illuminazione e consentendo anche il rendering multi-contesto. Man mano che gli effetti visivi e i contenuti di animazione crescono in complessità, aumentano anche i requisiti di elaborazione per la creazione e il rendering. Microsoft Azure consente a studi e artisti di accedere per la prima volta a MoonRay con Arras e di potenziare la piattaforma con un ampio portafoglio di capacità di elaborazione nel cloud e scalabile on demand in tutto il mondo”.

“MoonRay è stato un punto di svolta per le nostre produzioni”, ha affermato Bill Ballew, Chief Technology Officer di DreamWorks. “Abbiamo oltre un miliardo di ore di utilizzo in DreamWorks. Man mano che la comunità open source continua ad abbracciarlo e migliorarlo, vedremo vantaggi significativi per l’industria dell’animazione e degli effetti visivi, nonché per il mondo accademico”.

DreamWorks intende rendere MoonRay disponibile con la licenza Apache 2.0. Ulteriori informazioni e aggiornamenti saranno disponibili all’indirizzo OpenMoonRay.org.

Fonte: Animazione DreamWorks

foto di Dan Sarto

Dan Sarto è editore e caporedattore di Animation World Network.

.
#DreamWorks #Animation #rilascerà #MoonRay #Open #Source

Leave a Comment

Your email address will not be published.